Il viaggio in Nepal

Tours in Nepal Il Nepal è ben noto per le sue grandi montagne dell'Himalaya, che si estendono per circa 800 chilometri lungo il tetto del mondo. Ma non è solo famoso per le vette himalayane più alte del mondo, ma anche perché ha culture e stili di vita tradizionali unici e migliaia di templi e monasteri, culture e lingue diversissime tra loro.
Ogni gruppo etnico del Nepal infatti oltre alla lingua, ha il suo proprio uso e costume con tipi di feste che vengono celebrate, il che lo rende da sempre affascinante per tutti i viaggiatori.
La particolare latitudine subtropicale e la presenza dell'arco alpino dell'Himalaya fa si che in questo piccolo e fragile paese si svolga ed esista una incredibile biodiversità.
Dalla giungla indiana tra elefanti tigri rinoceronti e coccodrilli alle antilopi tibetane, yak e leopardi delle nevi. Da foreste tropicali di bamboo tek e ficus alle immense e scure foreste alpine fino ai deserti del Mustang e Dolpo delle regioni tibetane aldilà degli ottomila dove non arrivano i monsoni.
Dalla cultura del riso a quella dell'orzo, ma non solo: un sincretismo felice che da sempre fa convivere numerose etnie con lingue e razze diverse, come a volte negli stessi splendidi templi convivono le due grandi umanità religiose, l'induismo ed il buddismo. Tutto questo fragilissimo ecosistema si va corrompendo e scomparendo sotto i colpi dei grandi problemi climatici e di una occidentalizzazione veloce ed incontrollata, un inquinamento crescente con l'urbanizzazione selvaggia della valle di Kathmandu. I ns treks ed i ns tours guidati sono sempre attenti alla sensibilizzazione di questa realtà di cui sempre troppo poco si parla.

Kathmandu

Durbar Square
Le tre Piazze Reali (Durbar Square) di Kathmandu, Patan e Bhaktapur (le 3 città reali) con i loro antichi templi, palazzi e la vita culturale del popolo sono il fulcro sociale, religioso ed urbano della valle.
Gli antichi palazzi dei re Malla, le fontane e vasche di pietra, collegate con innumerevoli episodi di storia e leggenda, i sikkar e gli stupa che potrete vedere testimoniano dell'abilità degli artisti anonimi che non mancano mai di stupire.
Swayambhunath
Swayambhu è una stupa buddista su una collina occidentale di Kathmandu.
Da più di 2.500 anni questo antico simbolo è collegato al mito della discesa dal cielo di Manjushree che ha creato Kathmandu drenando le acque dell'antico lago che c'era al posto della valle.
Lo Stupa di Swayambhu è carico di simboli. Lo Stupa, che significa tumulo o cumulo rappresenta i quattro elementi terra, fuoco, vento e acqua. Il santuario è intrecciato nel gioco delle bandiere votive colorate di preghiera. I balconi di Swayambhunath sono ideali per i panorami di tutta la valle.
Bouddhanath
Bouddha è un altro importantissimo stupa buddista, ed è forse il più grande nel mondo. La pace che si respira nella sua grande piazza circolare dove monaci e tibetani svolgono la Kora e le loro funzioni vi darà l'idea di un angolo di Tibet nella caotica Kathmandu. Costruito su vari livelli di varie terrazze, è dipinto in calce bianca e zafferano, ed è ornato con bandiere di preghiera. Il suo disegno di pianta è un enorme e perfetto Mandala. L'insediamento di Bouddhanath è la più grande comunità dei buddisti tibetani in esilio e rifugiati in Nepal.
Pashupatinath
E' il più sacro tempio Hindu a Kathmandu e del nepal. Situato sulle rive del sacro fiume Bagmati è il più grande e importante complesso di templi indù che sia stato costruito prima di Cristo.
Dedicato ad un avatar di Shiva, attira decine di migliaia di pellegrini dal Sud Asia e devoti indù del mondo.
Attraversato dal Bagmati, dai gradini (ghat) si effettuano le cerimonie di cremazioni rendendo la Città santa di Pashupatinath simile a Bebares. In febbraio per lo Shiva Ratri (la grande notte di Shiva) esso accoglie il pellegrinaggio di "sadhu" (santoni) da tutta l'India in un pellegrinaggio indimenticabile che li porterà attraverso il Nepal fino all'Himalaya, la casa di Shiva.
Patan (La città della bellezza)
Patan (o Lalitpur) è situata a sud di Kathmandu ed è la seconda città più grande della valle.
La sua grande espansione si è avuta sotto la dinastia Malla tra 16° ed il 18°secolo. Patan è forse la città più viva di tradizioni culturali e di varietà di templi delle due religioni nepalesi, la sua splendida Durbar Square, le fontane, ma sopratutto la sua aria tranquilla tra i caratteristici quartieri artigiani vi daranno una reale visione del Nepal.
Bhaktapur (La città dei devoti)
Situata ad un'altitudine di 1401mt Bhaktapur si estende su una superficie di 4 chilometri quadrati a forma di conchiglia. Completamente tutelata dall'UNESCO, Bhaktapur è il gioiello architettonico del Nepal con la famosa Durbar Square, le classiche pagode, le sculture, la "Porta del Leone", la "Porta d'Oro", la statua del re Bhupatindra Malla, Il palazzo dalle 55 finestre ed innumerevoli altri monumenti.

Visita turistica in Nepal